Il caso Biro

Cre la penna a sfera poi chiamata biro, dal suo nome intorno alla fine degli anni trenta insieme al fratello Gyrgy. Narra la leggenda che ebbe la prima intuizione del meccanismo alla base della penna a sfera osservando alcuni bambini che giocavano a biglie sulla strada. Trovare una soluzione al problema delle macchie che le penne stilografiche lasciavano sui fogli era diventata unesigenza cos Br prov a sostituire il tipo di inchiostro che si usava per scrivere con quello delle rotative che stampavano i giornali. Il nuovo liquido era per viscoso e rendeva difficoltosa e poco fluida la scrittura e cos a Br venne unaltra idea, semplice e geniale allinterno della punta inser una piccola pallina metallica che permetteva la distribuzione omogenea dellinchiostro, con lo stesso principio che permetteva ai cilindri rotanti di stampare la carta dei giornali. Era nata la penna a sfera.Come accade a tutte le invenzioni per, prima di poter essere commercializzata, la biro necessit di molti perfezionamenti oltre che, naturalmente, di un grosso investimento finanziario. Le sperimentazioni di Br vennero interrotte per il precipitare degli eventi storici ci si avvicinava alla Seconda guerra mondiale ed egli, assieme alla famiglia, essendo di origine ebraica, per evitare persecuzioni, dovette fuggire prima a Parigi, e poi, a seguito delloccupazione della Francia da parte dei tedeschi, in Argentina. In Argentina inizi la produzione della sua penna con il contributo di vari esperti. Affinch il funzionamento fosse corretto era necessaria una pallina metallica di caratteristiche precise, che alla fine solo una ditta svizzera fu in grado di produrre. Un altro problema era quello di ottenere un inchiostro della giusta viscosit. Inizialmente se ne occup il fratello di Br, Gyrgy, e successivamente le sperimentazioni continuarono nella ditta di Goy e Kovalszky. Andor Goy ebbe un ruolo importante nella produzione su larga scala della penna a sfera il suo nome infatti associato a quello di Gopen.Nel 1940 Br inizi a lavorare in modo indipendente e nel 1943 brevett la sua invenzione. I costi di produzione erano per piuttosto elevati e la penna a sfera risultava essere un prodotto dlite. I fratelli Br cedettero il brevetto al barone italiano, naturalizzato francese, Marcel Bich, che riusc a produrre una penna abbattendo i costi del 90 e la commercializz in tutto il mondo. La prima penna a sfera era stata presentata al grande pubblico nel 1945, in Argentina, col marchio Eterpen, ma fu successivamente associata al nome di Bich, che divenne ricchissimo.Br mor, invece, povero a Buenos Aires il 24 novembre 1985. Tra le sue invenzioni, la biro rimase la pi famosa. In Argentina si festeggia il giorno degli inventori il 29 settembre, giorno del compleanno di Br.Agenzia di Comunicazione Integrata, Communication & Advertising Agency Pubblicit , Advertising, Webdesign , Grafica, Comunicazione , Sviluppo App,Fotografi, Progettazione, Servizi Pubblicitari per Aziende di ogni sorta, Advertising Services for every kind of Industry and Enterprises

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
home adr
 
portfolio
 
dizionario
 
adv blog
 
 
 
 
 
Il caso Biro'
Il caso Biro'
1024-1024|||
Il caso Biro'
Creò la penna a sfera (poi chiamata biro, dal suo nome) intorno alla fine degli anni trenta insieme al fratello György. Narra la leggenda che ebbe la prima intuizione del meccanismo alla base della penna a sfera osservando alcuni bambini che giocavano a biglie sulla strada. Trovare una soluzione al problema delle macchie che le penne stilografiche lasciavano sui fogli era diventata un'esigenza: così Bíró provò a sostituire il tipo di inchiostro che si usava per scrivere con quello delle rotative che stampavano i giornali. Il nuovo liquido era però viscoso e rendeva difficoltosa e poco fluida la scrittura e così a Bíró venne un'altra idea, semplice e geniale: all'interno della punta inserì una piccola pallina metallica che permetteva la distribuzione omogenea dell'inchiostro, con lo stesso principio che permetteva ai cilindri rotanti di stampare la carta dei giornali. Era nata la penna a sfera.
Come accade a tutte le invenzioni però, prima di poter essere commercializzata, la "biro" necessitò di molti perfezionamenti oltre che, naturalmente, di un grosso investimento finanziario. Le sperimentazioni di Bíró vennero interrotte per il precipitare degli eventi storici: ci si avvicinava alla Seconda guerra mondiale ed egli, assieme alla famiglia, essendo di origine ebraica, per evitare persecuzioni, dovette fuggire prima a Parigi, e poi, a seguito dell'occupazione della Francia da parte dei tedeschi, in Argentina. In Argentina iniziò la produzione della sua penna con il contributo di vari esperti. Affinché il funzionamento fosse corretto era necessaria una pallina metallica di caratteristiche precise, che alla fine solo una ditta svizzera fu in grado di produrre. Un altro problema era quello di ottenere un inchiostro della giusta viscosità. Inizialmente se ne occupò il fratello di Bíró, György, e successivamente le sperimentazioni continuarono nella ditta di Goy e Kovalszky. Andor Goy ebbe un ruolo importante nella produzione su larga scala della penna a sfera; il suo nome è infatti associato a quello di "Gopen".
Nel 1940 Bíró iniziò a lavorare in modo indipendente e nel 1943 brevettò la sua invenzione. I costi di produzione erano però piuttosto elevati e la penna a sfera risultava essere un prodotto d'élite. I fratelli Bíró cedettero il brevetto al barone italiano, naturalizzato francese, Marcel Bich, che riuscì a produrre una penna abbattendo i costi del 90% e la commercializzò in tutto il mondo. La prima penna a sfera era stata presentata al grande pubblico nel 1945, in Argentina, col marchio Eterpen, ma fu successivamente associata al nome di Bich, che divenne ricchissimo.
Bíró morì, invece, povero a Buenos Aires il 24 novembre 1985. Tra le sue invenzioni, la biro rimase la più famosa. In Argentina si festeggia il "giorno degli inventori" il 29 settembre, giorno del compleanno di Bíró.
Il caso Biro Fotografi Pubblicit kind Aziende for
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ti potrebbe interessare:
GESTIONE IMPRESE
L'Imprenditore

È imprenditore chi esercita professionalmente* un’attività *economica* organizzata* finalizzata alla produzione e ao di beni e servizi. Cosa vuol dire? 1*Professionalmente= attività abituale e NON occasionale 2*Attività= serie di «atti» finalizzati alla produzione di beni o servizi 3* Economica= deve creare RICCHEZZA, ovvero pro…
>>
GESTIONE IMPRESE
L'imprenditore agricolo

È colui che esercita le seguenti attività:   - Coltivazione del fondo - Selvicoltura (Nelle scienze forestalnbsp;selvicoltura (o silvicoltura) è la disciplina che studia l’impianto, la coltivazione e l’utilizzazione dei boschi). - Allevamento di animali - Attività commerciali connesse a quelle sovrastanti (qu…
>>
GESTIONE IMPRESE
L'imprenditore commerciale

Per l’art. 2195, è qualificato imprenditore commerciale chi svolge:   - Attività industriale volta alla produzione/o servizi - Attività intermediaria nelle circolazione dei beni (Es.: i commercianti all’ingrosso. L'attività di intermediazione, però, non deve spingersi fino alla trasformazione del prodotto). - Attività di …
>>
Il caso Biro Fotografi Pubblicit kind Aziende for
GESTIONE IMPRESE
MARKETING

 

branding & logo design

grafica 2D & 3D

siti internet

seo e social media marketing

software e programazione

fotografia & video

progettazione & design

stampa e servizi editoriali
 
Software Gestionale per Agenzia di Pubblicita a Salerno ADRepublic 328 967 0221 by Targnet.it v. b6.01 time: 2.94 size: 64023 visits: 1571702
Informativa Privacy
AdRepublic | Comunicazione Visivaadv, grafica, web, app
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Home
Portfolio
Dizionario
Adv blog
Branding
Grafica
Siti web
SEO
Software
Foto/Video
Design
Stampa
Chiama
Dove
Mail
Newsletter